CHI SONO

(quasi) Breve biografia

Inizio il mio percorso di studi presso l’Università di Tor Vergata a Roma, nel corso di Ecologia. Proseguo a Lecce laureandomi in Scienze biologiche con indirizzo biologico ecologico e successivamente conseguo la laurea magistrale in Biologia con indirizzo in Nutrizione Umana presso l’Università del Salento.

Mi formo professionalmente come tirocinante interno presso l’U.O. Ospedaliero-Territoriale di Dietetica e Nutrizione Clinica – ASL di LECCE, con un lavoro di tesi sperimentale focalizzato sul rapporto tra obesità e attività fisica.

Nel 2017 apro il mio studio professionale come biologo nutrizionista a Lecce.

Ho lavorato come guida naturalistica per la Coop. Terradimezzo di Lecce.

Dal 2018 organizzo un evento chiamato “Chiedilo al Nutrizionista”, con cadenza mensile, in cui affronto temi legati alla nutrizione partendo dalle curiosità dei partecipanti.

Svolgo attività di docenza in corsi professionali per chef, corsi HACCP, corsi di formazione e in progetti ministeriali ed europei nelle scuole primarie e secondarie.

Dal 2019 insegno Scienze al Liceo dell’Istituto di Cultura e Lingue Marcelline di Lecce.

Sono giornalista pubblicista e assiduo collaboratore del periodico “quiSalento” e della rivista “In Puglia tutto l’anno” di cui curo la rubrica nutrizionale.

Sono un rilevatore riconosciuto dal Ministero per lo studio “IV SCAI” del Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione del CREA (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria).

A Gennaio del 2019, insieme al team di cui faccio parte, risulto 1° classificato nel progetto europeo ENTREFISH, grazie all’ideazione e scrittura di un project work innovativo, volto al recupero e al riutilizzo sostenibile degli effluenti degli impianti di Acquacoltura.

Dal 2019 al 2023 collaboro con Italiassistenza, in un programma si assistenza domiciliare ai malati di artrite reumatoide in cura presso l’ ASL nell’ambito del progetto BMS – DEDICARE.

Attualmente insegno, scrivo e ho il mio studio di nutrizione a San Cesario di Lecce.

Perché “Soul Nutrition”?

Significa nutrizione dell’anima.

Il lavoro di biologo nutrizionista mi permette di formulare dei piani nutrizionali personalizzati. Spesso questi vengono chiamati nell’accezione moderna diete, termine che però nella medicina greca antica rimandava al complesso delle norme di vita (alimentazione, attività fisica, riposo, ecc.) utili a mantenere lo stato di salute. Un concetto quindi più complesso della semplice lista di alimenti e relative calorie a cui oggi siamo abituati. La ricerca ha inoltre stabilito come il sistema nervoso sia strettamente collegato all’apparato digerente e al nostro metabolismo. Un motivo in più per porre attenzione a tutti gli aspetti della vita, avendo sempre come obiettivo la nostra salute psicofisica.

Ma Soul è anche un genere musicale, evoluzione del rhythm and blues degli anni ’60, che negli anni ho imparato ad amare e conoscere in qualità di deejay. Con il nome d’arte di Soulfiero ho ricercato e collezionato vinili, che ho fatto ascoltare e ballare in numerose serate in Italia e anche all’estero.

Adesso mi ritrovo a parlare di anima sotto diversi punti di vista, tutti uniti però dalla consapevolezza che il tutto è indivisibile.